Minori e giovani

La Residenzialità minori per la Tuttinsieme nasce nel 2013 con l’alloggio per l’autonomia Sputnik.
Nell’ambito del progetto “Emergenze Sostenibili” ex L285 – bando di co-progettazione tra Comune di Milano – Settore minori e Famiglie – e un’ATI complessa , composta da Consorzio SIS (a cui la Tuttinsieme appartiene), Casa della Carità, Ceas, Casa del Giovane, Cooperativa Comunità Progetto, Consorzio Farsi Prossimo, inizia questa esperienza di accoglienza per Minori Stranieri non Accompagnati.
Successivamente gli appartamenti aumentano e nascono Kepler , Kepler 62A e Kepler 62B.
Si tratta di un’accoglienza sperimentale, autorizzata e convenzionata con il Comune di Milano, per Msna tra i 16 e i 18 anni, con progetti di autonomia avanzata.

Tuttinsieme, coniugando l’esperienza di accoglienza residenziale di famiglie e di progetti territoriali a favore di minori, si apre nel 2013

all’accoglienza residenziale di minori, in particolare di Minori Stranieri non Accompagnati, per rispondere al bisogno incombente della città di Milano e in generale dell’emergenza nazionale e internazionale.