Il progetto Innovative Tecniques to reaching out to migrant youth è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+ KA2 partenariato strategico per cooperazione e l’innovazione di buone prassi. Il progetto transnazionale ha l’obiettivo di selezionare tecniche innovative per supportare il lavoro degli operatori con i giovani immigrati di prima e/o seconda generazione con particolare riferimento ai giovani richiedenti asilo e rifugiati che stanno vivendo un’esperienza di esclusione socio-economica. Il progetto mira quindi, attraverso l’uso di diversi linguaggi espressivi, ad individuare pratiche educative che migliorino l’accoglienza e l’integrazione socio-educativa dei giovani immigrati.

Il partenariato transnazionale è formato da 6 organizzazioni che portano diverse specificità ed esperienza al progetto, provenienti da 5 paesi europei: Spagna, Regno Unito, Grecia, Bulgaria e Italia.

La Cooperativa Sociale Tuttinsieme con la Cooperativa Spazio Servizi sono i partner ufficiali di SIS nella realizzazione di questo progetto.

Coolegamento al sito del progetto: http://reachingout-myproject.eu/

Gli Obiettivi del progetto

a) dotare gli operatori giovanili con tecniche innovative per raggiungere i giovani migranti, rifugiati e richiedenti asilo.

b) fornire tecniche di approfondimento specifiche alle caratteristiche del lavoro con giovani migranti.

c) diffondere i servizi e i progetti socio-educativi tra i migranti, richiedenti asilo e rifugiati,

e) promuovere la cooperazione transnazionale tra le organizzazioni che lavorano con i giovani.

Beneficiari

Il progetto si rivolge direttamente agli operatori giovanili che lavorano con giovani migranti, rifugiati e richiedenti asilo che costituiscono i gruppi di destinazione indiretti del progetto.

Un totale di 500 persone beneficeranno del progetto.

Azioni

IO1: Stato dell’arte Rapporto sugli ostacoli per il lavoro giovanile con i migranti

IO2: Il manuale: tecniche innovative per raggiungere i giovani migranti, richiedenti asilo e rifugiati.

C1-C6: 6 Eventi di formazione transnazionale degli operatori giovanili in cui saranno validate le tecniche innovative selezionate nel manuale.

– Parte 1: 1-2 giorni di allenamento sulla tecnica scelta.

– Parte 2: 1-2 giorni di attuazione delle tecniche da parte dei tirocinanti.

E1: Conferenza transnazionale finale a Milano

Risultati attesi

Il progetto avrà un impatto multiplo sulle organizzazioni partecipanti, attraverso la formazione del personale che a sua volta diffonderà al proprio interno le tecniche apprese. Nel corso del progetto saranno coinvolti anche 350 giovani immigrati che contribuiranno a definire e validare le pratiche innovative. Nell’evento finale saranno coinvolti 80 stakeholders rilevanti per le politiche di inclusione sociale dei migranti tra cui amministratori pubblici, ricercatori, insegnati, educatori, imprenditori sociali.